VENTO D’AMORE

Il freddo vuota i viali, la scura notte e’ arrivata presto,

solo io, con lo sguardo scruto le foglie scorrere lente

sospinte dal vento.

egli allontana le nuvole e mi porta il tuo sospiro,

desolato mi fermo, rabbrividisce il mio corpo

l’amore mi ha contagiato

ormai stordito mi fermo davanti una fontana

i pensieri mi sommergono come l’acqua di essa

soffoco, annaspo, non riesco ad emergere

Il paese è desolato, le foglie cadute formano un tappeto,

non c’è più nessuno seduto sulle panchine

avrei voluto chiedere consigli, chiedere se anche loro

avessero sofferto così per amore

ma la fredda notte, li ha portati via come il vento ha portato

via i miei pensieri d’amore, liberi per le strade.

GS